Campagna di prevenzione: il corretto utilizzo degli impianti a gas

Essere al sicuro con il Gas, dipende da te.

Le principali cause degli incidenti sono ancora oggi attribuibili all'inefficienza delle canne fumarie, dei camini e dei canali da fumo, alla non idonea (o mancante) ventilazione dei locali d'installazione, al carente stato di manutenzione degli apparecchi, ma anche dal lasciare incustoditi i cibi durane la loro preparazione. Quando si parla di gas ci sono precisi obblighi da rispettare in termini legislativi ma ci sono anche buone abitudini che possono contribuire alla salvaguardia della sicurezza degli impianti. Non ci sono solo obblighi da rispettare quando si parla di impianti a gas. Per "essere sicuri" basta seguire poche e semplici buone pratiche.

Esegui le manutenzioni regolarmente e fai verificare la corretta areazione, ventilazione e combustione degli apparecchi a gas da personale abilitato.

Fai controllare periodicamente lo scarico dei fumi del tuo impianto a gas

Le caldaie per uso domestico devono essere controllate con la frequenza stabilita dalla legge, in questo modo si mantiene l'apparecchio efficiente e si ottimizzano anche i consumi.

Non lasciare mai un fornello acceso incustoditto e quando non utilizzi il gas chiudi il rubinetto principale

E' buona abitudine chiudere la valvola del contatore o quella di ingresso della tubazione di alimentazione del gas nei locali di abitazione o il rubinetto della bombola quando non si utilizzano gli apparecchi anche per brevi periodi.

Non riparare mai il tuo impianto gas da solo

Il fai da te è proibito dalla legge ed è molto pericoloso. Gli impianti devono essere progettati, installati e mantenuti da personali in possesso dei requisiti tecnico-professionali stabiliti dalla legge. Diffida da chi non ha tali requisiti.